giugno 21, 2020

A KIND REVOLUTION – Verso una rivoluzione gentile

Non si tratta di scegliere tra Giulietta e Romeo, è il loro amore che conta. In altre parole: il punto non è scegliere tra persone e tecnologia, ma metterle in relazione. La pandemia è costata migliaia di morti e sacrifici straordinari, ma va sfruttata mettendo mano ad un progetto umano che risponda alla domanda: Cosa vogliamo fare nel prossimo futuro?

E’ ora di mettere insieme le tecnologie, con le loro grandi potenzialità, e l’ambiente con i suoi problemi.

Per realizzare questo piano non dobbiamo optare per il pubblico o il privato, è il mix che funziona.

Non devono essere socializzati i costi sul pubblico e privatizzati gli utili sul privato e soprattutto non deve essere danneggiato l’ambiente.

Lo Stato si deve occupare di distribuire in maniera equa la ricchezza e rendere migliore l’ambiente: società, ambiente urbano, ambiente digitale, infosfera.

Dobbiamo superare l’idea di un’Europa geografica. Se in futuro avremo un’Europa dei valori, l’Ungheria può uscire perché è uno Stato autarchico, mentre il Canada potrebbe entrare perché condivide gli stessi nostri principi.

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*


*

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>